Al Tognazzi di Velletri è in dirittura d’arrivo una pièce teatrale per promuovere la ricerca e la lotta contro i tumori

PRIORITA’ VELITERNE: LEZIONI DI GALATEO
16 novembre 2018
CONSIGLIO COMUNALE: LA MAGGIORANZA ASSENTEISTA NON PERMETTE LA RIPRESA POMERIDIANA
19 novembre 2018

Al Tognazzi di Velletri è in dirittura d’arrivo una pièce teatrale per promuovere la ricerca e la lotta contro i tumori

Alle 18.00 del 25 novembre andrà in scena “Cheer Up!”, una commedia in due atti dalla trama avvincente e votata ad un una nobile causa.

Di Bruno Bernardis

“Con innocenza e purezza io custodirò la mia vita è la mia arte.”

È con queste parole che Ippocrate di Coo, padre della medicina occidentale, nel giuramento che da egli prende il nome, sanciva quel connubio indissolubile tra la nobile scienza di cui fu progenitore e il dominio dell’arte. 

Un matrimonio, quest’ultimo, che nel corso della storia sarebbe stato destinato ad assumere diverse vesti, e tra queste quella fascinosa del Teatro. 

Proprio alla luce del sostegno alla ricerca medica, infatti, è sorta “Cheer Up!”, una commedia teatrale in due atti nata dalla penna di Carla Petrella e Alba Raggiaschi. 

Velletri, Tognazzi, Ricerca Medica

La pièce sarà inscenata domenica 25 novembre alle ore 18, presso il Teatro Tognazzi di Velletri, dai teatranti dell’Associazione culturale Artè e del Laboratorio Centostorie. 

L’intero incasso della serata sarà devoluto a “Aquattromani”, associazione di malati e parenti per il sostegno e la ricerca della lotta contro i tumori. 

La trama dello spettacolo è delle più suggestive: lo sfondo del Chianti e delle verdi colline toscane, l’incontro tra l’incorporeo e il materiale, il surreale, il beffardo ed il mistero. Personaggi dal carattere travolgente, pronti all’attacco e alla difesa, e tra essi una presenza cupa ed evanescente, ma forse anche un po’ grottesca… 

Un evento che la Redazione dell’Intransigente vi consiglia di non perdere, sottolineandone l’elevatissimo valore sociale e culturale.