CITTADINANZA ONORARIA AL SINDACO DI RIACE: COSA C’ENTRA VELLETRI?

Omar Paolo Monno e il calcio: la storia di un 14enne che è già un fuoriclasse
29 ottobre 2018
CONSIGLIO COMUNALE INTERROTTO: L’OPPOSIZIONE NON CI STA
1 novembre 2018

CITTADINANZA ONORARIA AL SINDACO DI RIACE: COSA C’ENTRA VELLETRI?

Incomprensibile l’accostamento di Velletri a Riace, ancora di più la cittadinanza onoraria da conferire al Sindaco della città dei ben più noti bronzi: Mimmo Lucano

Di Donatella Antonetti

 

Un Paolo Felci abbastanza tonante quello che insorge dalla sua pagina face book riguardo la sospensione, dopo solo due ore di attività del Consiglio Comunale (per motivi non condivisi dallo stesso come si evince dal comunicato).

 

Tra i punti all’ordine del giorno c’era la discussione su una mozione presentata da alcuni Consiglieri di maggioranza   per il conferimento della cittadinanza onoraria al sindaco di Riace: Mimmo Lucano

 

Quello che non riesco a capire – puntualizza il Consigliere d’opposizione – è, come possa ricevere delle onorificenze ufficiali un sindaco che, per sua stessa ammissione, promuove l’immigrazione clandestina, combina matrimoni al solo scopo di far ottenere permessi di soggiorno e porta avanti una gestione sregolata degli appalti, in un momento in cui si chiede sempre maggiore severità e controllo nei confronti di patrioti che difendono i diritti degli italiani.

Aldilà di questo – prosegue Paolo Felci – non può assurgere a modello per la comunità, un soggetto che fondamentalmente odia il proprio popolo, il quale è arrivato a dire che vorrebbe un modello senza autoctoni ed altre oscenità, definendo velatamente gli italiani dei barbari ( parole di queste ore).  Questo è inaccettabile, vuol dire far sostituire, vuol dire odiare a tal punto se stessi tanto da volersi far sostituire. Significa sputare sopra secoli di storia e civiltà”.

 

Riflessione sacrosanta quella che porta a cercar di comprendere il beneficio che, la città di Velletri e la sua comunità ne dovrebbero trarre, vista l’urgenza con cui è stata elargita. Cosa c’entra il modello Riace con la città di Velletri?