Omar Paolo Monno e il calcio: la storia di un 14enne che è già un fuoriclasse

RIFIUTI FITOSANITARI: VELLETRI DEVE AVERE UNA PROPRIA ISOLA ECOLOGICA
26 ottobre 2018
CITTADINANZA ONORARIA AL SINDACO DI RIACE: COSA C’ENTRA VELLETRI?
31 ottobre 2018

Omar Paolo Monno e il calcio: la storia di un 14enne che è già un fuoriclasse

Ha appena 14 anni ma la sua carriera è già lastricata di successi. Oggi la nostra Redazione vuole raccontarvi la storia di un giovane che ha saputo distinguersi sul campo, un bell’esempio di eccellenza tutta italiana, magari anche un modello per le nuove generazioni.
Oggi, Omar è già capitano dell’Atletico Grifone, ma la sua militanza calcistica parte da molto lontano, da quando, ancora in erba, frequentava l’associazione sportiva SVS Roma.

A 9 anni, lo spartiacque, il grande momento che segna l’inizio del suo percorso d’eccellenza: l’ingresso nella Roma sotto l’egida di Conti, Muzzi e Tovaglieri. Da Capocannoniere, sono ben 14 le reti che segnano il suo percorso.
Per motivi familiari sono stato un anno fermo“, ci spiega Omar, che nonostante l’età dimostra già una grande proprietà di linguaggio nonchè una buona dimistichezza con i giornalisti, “fino a quando non è proprio un ex giocatore della Serie A, Luca Ferri, a portarmi all’SSD Ottavia. Proprio lì ho raggiunto grandi soddisfazioni, contribuendo ai successi e all’affermazione della mia squadra“.

E nel frattempo, tante sono le realtà calcistiche che lo reclamavano, ma che Omar non ha mai considerato nella sua ferma fedeltà all’Ottavia.
Un fenomeno in piena regola, ed è ciò che testimonia l’intero suo percorso, fino alla grande soddisfazione di diventare, così giovane, già capitano tra le fila dell’Atletico Grifone.

Omar, per lasciarci, potresti dare un consigli ai nostri lettori più giovani, che magari vorrebbero affacciarsi all’esperienza del calcio?

Credo che la perseveranza sia il primo fattore. Ma insieme ad essa, una buona dose di umiltà è fondamentale per imparare dai maestri e per non scoraggiarsi mai in quella che è la grande passione della mia vita“.