Finisce a reti inviolate tra Velitrum e Città di Castel Gandolfo

casapound paolo felci lazzaria
Paolo Felci (CasaPound): ”Nessun tipo di impianto industriale sul territorio di Velletri. Basta palcoscenici pre-elettorali!”
5 febbraio 2018
Velletri School 2018
Grande successo per l’esordio dello School Tour promosso dal cantautore Giuseppe Consoli
6 febbraio 2018

Finisce a reti inviolate tra Velitrum e Città di Castel Gandolfo

velitrum-castel gandolfo

Dopo 90 minuti, finisce 0 a 0 tra i veliterni e la formazione castellana

Velitrum (4-3-3): Cosentino; Quattrocchi, Soldati, Faraone, Montellanico; Felci, Basile, Torregiani; Candidi, Latini, Mastrantonio. A disp.: Ferrante, Donatelli, Ianniciello, Rossi, Appiotti, Rosati,Orazi. All.: Abbatini

Non si fanno del male Velitrum e Castel Gandolfo, che allo Scavo, nel corso della 16esima giornata, pareggiano 0 a 0. Due formazioni che vivono un ottimo momento di salute, divise in classifica da soltanto 4 punti.

La gara è dura per il Velitrum, dato che gli avversari non sembrano venuti per una passeggiata di salute. Ad influire, poi, le non perfette condizioni del manto naturale dello Scavo, che di certo ha complicato il tutto. Nonostante gli zero gol, i veliterni più volte sono andati vicini alla marcatura. Nel primo tempo, infatti, Felci si è visto annullare un gol dal direttore di gara, a conferma del copione del match, che sembra nelle mani dei padroni di casa, con gli ospiti che, comunque, si difendono ordinatamente. Il risultato potrebbe cambiare a pochi minuti dal duplice fischio, quando l’arbitro assegna un calcio di rigore al Velitrum. Dal dischetto va Torregiani, ma dopo la doppietta di settimana scorsa, con un realizzazione dagli 11 metri, questa volta si vede respingere la sua conclusione dal portiere avversario. Si arriva così alla ripresa, in cui però non bastano 45 minuti per sbloccare il risultato, che rimane inchiodato sullo 0 a 0. Finisce così, con un pareggio che non accontenta nessuno.

Dopo la vittoria sulla Pol. De Rossi, arriva un punto per il Velitrum, che sale così a quota 25. Ottima posizione di classifica, quindi, per i veliterni, più vicini alle “zone nobili” che a quella “rossa”. Rimane comunque con i piedi ben ancorati a terra il tecnico Abbatini, che, attraverso un post su Facebook, conferma che l’obiettivo è guardarsi sempre alle spalle: “Continuo a pensare e a sostenere che bisogna guadagnare punti dal terz’ultimo posto…quindi oggi un punto guadagnato in chiave salvezza… e non due punti persi all’alta classifica…Non siamo ancora pronti…ma lo saremo…ma oggi conviene ancora guardarci alle spalle…con un +12 dalla salvezza…E tante squadre sotto”.

Federico Leoni