Forza Italia e Greci: nessun legame ufficiale

Ius Soli: pericolo scongiurato (per il momento)
1 gennaio 2018
Mappa comitato
Strade, l’impegno di “Zona Montana Nord/Est”
18 gennaio 2018

Forza Italia e Greci: nessun legame ufficiale

Nel pomeriggio del 4 gennaio il Senatore e responsabile di Forza Italia per la regione Lazio, l’Onorevole Claudio Fazzone, è venuto in visita a Velletri, dove ha incontrato alcuni esponenti delle liste civiche dell’area del centro e centro-destra.

Tra i partecipanti, spiccano le presenze del consigliere comunale Salvatore Ladaga, dell’esponente di Patto Popolare Lamberto Trivelloni e di Alessandro Priori, candidato sindaco per la lista “Cittadini per Velletri” , nonché consigliere dell’area metropolitana di Roma.

L’incontro è stato documentato da una lunga diretta apparsa su Facebook, che ha messo in luce alcuni interessanti aspetti del dibattito interno all’arena moderata cittadina, ma anche fatto storcere il naso ad alcuni, visibilmente sorpresi dalle dichiarazioni di Fazzone.

Tra i vari interrogativi posti al parlamentare dal pubblico presente nell’aula, in particolare uno ha suscitato la nostra attenzione.
Infatti, di fronte ad una domanda molto diretta di chi gli chiedeva se il suo partito avesse già individuato un sicuro candidato per le sempre più vicine amministrative, l’esponente FI ha risposto di no, con una schiettezza disarmante.

Egli stesso ha immediatamente rincarato la dose, senza giri di parole, aggiungendo che, in qualità di responsabile regionale, una tale decisione spetta a lui stesso e, fino a questo momento almeno, nessuna scelta definitiva è stata fatta dal suo partito.

Eppure, molti qui a Velletri, si aspettavano un endorsement alla candidatura di Giorgio Greci, che in virtù della vicinanza mostratagli negli ultimi tempi da figure prossime al partito, sembrava in effetti la mossa più prevedibile. Ma, evidentemente, così non è stato.

Una simile dichiarazione, piovuta direttamente dall’alto dei vertici di Forza Italia, è stata molto probabilmente fatta anche per prendere le distanze da quanto lasciato trapelare con poca attenzione da chi non aveva l’autorità per stringere alleanze o coalizioni.
O, rimanendo sempre nell’universo delle ipotesi, certificare semplicemente un cambio di rotta della strategia del partito per le prossime amministrative.

Tuttavia, le zone di incertezza rimangono senza dubbio ampie, ma l’assenza stessa di esponenti della lista “Con Voi Per Velletri” all’incontro di ieri, potrebbe essere significativa e indicare un crescente isolamento di Greci rispetto alle altre forze del centro-destra.
Una porzione del sistema partitico cittadino, quest’ultima, che dà l’impressione di essere sempre più frazionata e divisa dal seme della discordia.
A questo punto tutto è ancora da decidere e, recepito il passo indietro di Forza Italia, ci si chiede in che direzione si muoverà Fratelli d’Italia.

Bruno Bernardis