Parcheggi a pagamento, continua il selvaggio aumento delle strisce blu

Corrida lariano
L’Estate Larianese si conclude alla grande con il ritorno della “Corrida”
6 ottobre 2017
Felci (CasaPound) chiede chiarezza in merito alla Zona Artigianale
9 ottobre 2017

Parcheggi a pagamento, continua il selvaggio aumento delle strisce blu

velletri parcheggi pagamento

Di Davide Brugnoli

Sembra non placarsi l’ondata delle strisce blu a Velletri, difatti la giunta Comunale ha deciso di istituire nella città due nuove aree di sosta a pagamento, precisamente nella zona Ex Amore ed in Piazzale degli Etruschi: due zone finora molto ambite dai parcheggiatori, stanchi di dover sborsare ogni volta esosi compensi per dover posteggiare le autovetture.

Continua quindi il selvaggio aumento delle strisce blu in città , diventata oramai la Las Vegas del parcheggio a pagamento. Tasse ancora in aumento per i cittadini veliterni, che paradossalmente si coniugano con una decrescente qualità  delle strade, sempre più colme di buche…voragini in certi casi e perdite d’acqua. Palese oramai l’obbiettivo dell’Amministrazione di fare cassa, visto anche il Bilancio Consolidato 2016, approvato nella seduta straordinaria del 28 (1°convocazione) e del 29 (2° convocazione) settembre, dal quale emerge un dato preoccupante per la città : un aumento di 12 milioni di debiti di bilancio ed un aumento di 8 milioni di euro prelevati dai cittadini, rispetto al 2015.

Segnali evidenti di un’Amministrazione completamente distante dalla realtà cittadina, incapace, che annaspa su tutti i fronti della gestione. Ma non finisce qui: per dare un contentino ai cittadini i posti auto, in tutto 51, in Piazzale dei Romani torneranno gratuiti…una briciola in confronto all’estensione della sola area Ex Amore.

Spolpare i veliterni a suon di parcheggi sta diventando un abituè per l’Amministrazione, che fra l’altro risulta poi essere a conti fatti, infruttuosa: difatti da quanto emerge dai documenti ufficiali le spese per i parcheggi sono di 540mila euro, mentre le entrate raggiungono a malapena i 490mila euro. Una gestione di certo non geniale, che continua a gravare esclusivamente sulla testi dei cittadini, oramai esausti di questa situazione. In merito si è espresso Paolo Felci(Casapound): “Impensabile che i parcheggi a Velletri abbiano una spesa maggiore rispetto al ricavato, nonostante i loro alti costi. Inoltre vediamo diminuire sempre meno la percentuale di parcheggi bianchi, che dovrebbe essere del 30%. Se infatti ne valutiamo la presenza, ci accorgiamo che la percentuale di strisce bianche è in realtà  molto meno rispetto a quelle blu”.